Unione Terre di Castelli

Salta la navigazione





I musei di Spilamberto

 Museo dell'Aceto Balsamico

Villa Comunale Fabriani
via Roncati 28, Spilamberto
tel. 059 781614
fax 059 7861913
e-mail: info@museodelbalsamicotradizionale.org
www.museodelbalsamicotradizionale.org
www.comune.spilamberto.mo.it

Orari di apertura
da martedì a domenica dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Le operazioni che portano sulla tavola il Balsamico, prodotto primario del frutto della vite, sono codificate in una sorta di rituale dove nulla è lasciato al caso, dove anche la più insignificante delle azioni ha una sua ragione; ogni passaggio è stato spiegato scientificamente, ogni suo aspetto è stato letto e interpretato; eppure ciò che avviene nel ventre buio delle botti resta essenzialmente un mistero.

Il visitatore che attraverserà le sale del Museo compirà questo viaggio passo passo, sarà affascinato da questo prodotto che riassume in sé la storia di un lembo d'Emilia. Scoprirà la complessità della sua preparazione resa perfetta dal tempo e dall'esperienza; valuterà la necessità di tutelarne il nome, di regolamentarne la fabbricazione nell'impossibilità di una sua industrializzazione; apprezzerà la sua unicità assistendo a quei processi fino ad ora gelosamente custoditi nelle acetaie di famiglia.

Parteciperà, insomma, ad un piccolo mito squisitamente modenese contribuendo alla sua continuità nel rispetto di una tradizione secolare.

Museo Antiquarium

Archeologia nel fiume Panaro
Corso Umberto I°

Orario di apertura:
sabato 20.30/22.30
domenica 10.00/12.00

Prenotazioni presso Ufficio Cultura
Tel. 059/789964
Fax 059/783842
Web: www.comune.spilamberto.mo.it
e-mail: cultura@comune.spilamberto.mo.it
Su prenotazione è sempre possibile fruire di visite guidate e/o organizzare incontri propedeutici per insegnanti.

Il fiume Panaro attraversa da anni un'intensa fase erosiva che conduce al graduale smantellamento di depositi di conoide d'età pleistocenica ed olocenica. All'interno di questi ultimi, sul greto del fiume, nei territori di Spilamberto e San Cesario s.P., dal 1977 ad oggi sono così venute alla luce testimoninaze d'età storica.

Percorso espositivo - esplicativo dell'Antiquarium di Spilamberto
Organizzato in senso crono-culturale, il percorso si articola su tre sale, dedicate rispettivamente a Pre-protostoria, Età Romana e Tardo Antica, Età Postclassica.
Pre-protostoria
Raccoglie le testimonianze della più antica frequentazione umana del territorio: dal tardo Paleolitico Inferiore all'Età del Ferro. In quest'ambito particolare risalto assumono gli aspetti insediativi neolitici e quelli d'abitato e funerari dell'Età del Rame, eccezionalmente ben documentati nell'alveo del Fiume Panaro. Inoltre, seppure scarsi, sono significativi i dati riguardanti le prime fasi dell'Età del Bronzo, altrove nel Modenese pressoché sconosciute.
Età Romana e Tardo Antica
Al momento risulta allestita soltanto la sezione Tardo Antica. Questa ospita la documentazione di scavo di due pozzi da acqua rinvenuti nell'alveo del Fiume Panaro. Di particolare interesse è il pozzo 1, le cui caratteristiche di riempimento permettono di indicare un suo uso finale come pozzo-deposito.
Età Postclassica
La sezione relativa all'Età Postclassica, raccoglierà i frutti di indagini archeologiche condotte nel centro storico, a S.Vito e, più in generale nell'intero territorio comunale, databili fra il XIV ed il XX secolo, con particolare riguardo al XVI-XVII secolo.

La Didattica
Il Museo offre diverse possibilità - a vario livello -di percorso. Consiste in pannelli esplicativi abbinati alle vetrine, dal testo agile ma completo e corredati dal necessario apparato iconografico; un depliant in tre lingue; un testo d'approfondimento ed un sistema multimediale di semplice accesso tarato per un'ampia varietà d'approcci.

Primo inserimento del 17/04/2009 -- Ultimo aggiornamento del 20/04/2009 ore 08.30 -- N° visioni: 9.970 - Stampa


Torna su


Sei il visitatore n° 6.748.090 - Totale utenti attualmente collegati: 317

Ultimo aggiornamento: Martedì, 24 Maggio 2016 ore 09.39

Stemma dell'Unione Terre di Castelli
Unione Terre di Castelli
Via G.B. Bellucci, 1 - 41058 Vignola (MO)
Tel. 059 777 511 - Fax 059 764 129
Posta elettronica certificata: unione@cert.unione.terredicastelli.mo.it
Partita IVA 02754930366
Informativa privacy e cookie

© 2003-2016 Unione Terre di Castelli - Sito realizzato con stile e criterio da Aitec.it

Torna alla home Castelnuovo Rangone Spilamberto Savignano sul Panaro Vignola Castelvetro di Modena Marano sul Panaro Guiglia Zocca