Unione Terre di Castelli

Salta la navigazione





Il Museo Civico di Vignola

 

Museo Civico "Augusta Redorici Roffi"

Via Cantelli, 4
41058 Vignola
Proprietà: Comune di Vignola
Tel. 059 777706 (anche per prenotazioni visite scolastiche)
fax 059 777704
web: www.comune.vignola.mo.it
e-mail: cultura@comune.vignola.mo.it


Il museo comprende due itinerari: il percorso mineralogico e quello paleontologico.
Il primo si caratterizza per importanti pezzi ritrovati nella Valle del Panaro e nell'Appennino modenese: rocce e minerali di particolare interesse, che compongono un itinerario didattico approfondito e illustrato con suggestive fotografie dei luoghi di rinvenimento.
Il secondo percorso, sicuramente più ricco di reperti, introduce alla storia dei Fossili per proseguire con reperti dell'era Paleozoica e Mesozoica (l'ammonite e la trilobite) e terminare con i fossili del Terziario e del Quaternario.
Interessanti le testimonianze del "Panaro a Vignola", con reperti di età pliocenica: la mandibola di un tapiro ed un fossile di ungulato, ritrovato nel 1987 lungo il greto del Panaro.
L'itinerario si conclude con l'esposizione di fossili dell'Era Secondaria ritrovati nei calanchi, tra cui il rostro di un pesce Marlin, e l'importante frammento di un rostro di Ittiosauro.
Per la gestione del museo l'amministrazione comunale si avvale della collaborazione della Associazione "Al Palési" di Vignola, i cui soci volontari organizzano, soprattutto per le scuole, visite-lezioni con percorsi didattici, anche lungo il fiume Panaro, ed iniziative di valorizzazione del patrimonio museale.

 

E' svolta un'attività didattica rivolta alla scuola che consiste in visite guidate (ai due percorsi paleontologico e mineralogico allestiti all'interno delle sale attualmente sedi del Museo, al fiume Panaro e alle emergenze naturalistiche della zona quali i calanchi marnosi e scagliosi) e in laboratori, coordinati da esperti con gruppi di studenti delle scuole superiori che hanno predisposizione ed interesse per le discipline scientifiche estoriche.
L'attività didattica si completa poi con corsi di aggiornamento per insegnanti di ogni ordine e grado di scuola. L'attività scientifica, supportata dall'Università di Ferrara e di Modena con ausilio di vari specialisti in materia, è rivolta alla ricerca, al recupero e allo studio di reperti fossili e alla classificazione di rocce e minerali. In particolare negli ultimi anni sono entrati a far parte della collezione nuovi fossili; i più importanti, studiati e pubblicati per l'occasione, sono due olotipi: l'Atollites e la Coleia Appenninica.

Orario di apertura:
domenica 10,30-12,30 durante il periodo scolastico; nei giorni
feriali previa prenotazione telefonica
Ingresso:
gratuito

Categoria:
Museo Naturalistico

 

Primo inserimento del 17/04/2009 -- Ultimo aggiornamento del 05/09/2012 ore 09.16 -- N° visioni: 21.077 - Stampa


Torna su


Sei il visitatore n° 16.569.316 - Totale utenti attualmente collegati: 309

Ultimo aggiornamento: Venerdì, 20 Settembre 2019 ore 20.24

Stemma dell'Unione Terre di Castelli
Unione Terre di Castelli
Via G.B. Bellucci, 1 - 41058 Vignola (MO)
Tel. 059 777 511 - Fax 059 764 129
Posta elettronica certificata: unione@cert.unione.terredicastelli.mo.it
Partita IVA 02754930366
Informativa privacy e cookie

© 2003-2019 Unione Terre di Castelli - Sito realizzato con stile e criterio da Aitec.it

Torna alla home Castelnuovo Rangone Spilamberto Savignano sul Panaro Vignola Castelvetro di Modena Marano sul Panaro Guiglia Zocca