Unione Terre di Castelli

Sito dell'Unione Terre di Castelli

Unione Terre di Castelli

Ente locale

Comunicato Stampa- Accordo tra Unione Terre di Castelli ed Istituto Comprensivo Fabriani di Spilamberto per attività didattiche pomeridiane

Comunicato Stampa- Accordo tra Unione Terre di Castelli ed Istituto Comprensivo Fabriani di Spilamberto per attività didattiche pomeridiane - Unione Terre di Castelli - Comunichiamo - Comunicati Stampa

Nuovo accordo tra Unione Terre dei Castelli e Istituto Comprensivo Fabriani per attività didattiche pomeridiane aggiuntive
Il servizio attivato per sopperire in parte al tempo pieno negato

L’Unione Terre dei Castelli, in accordo con il Comune di Spilamberto, e l’Istituto Comprensivo S. Fabriani hanno siglato un nuovo accordo per l’attivazione di attività didattiche pomeridiane, per gli alunni di una classe prima cui era stato negato il tempo pieno.
Per l’anno scolastico 2010-11 infatti, a fronte della richiesta di ottenere tre classi prime per il plesso Marconi, con funzionamento a tempo pieno, due sole l’hanno ottenuto.
Su 21 famiglie interpellate 16 hanno aderito all’iniziativa e 10 di queste hanno richiesto il servizio mensa. Le attività didattiche pomeridiane saranno attivate a partire dal mese di dicembre 2010 fino al mese di maggio 2011, nei giorni di martedì e mercoledì dalle 12.40 alle 16.30.
L’Unione Terre di Castelli sostiene economicamente il progetto la cui realizzazione è possibile grazie alla disponibilità dimostrata dagli insegnanti.

“L’accordo tra Unione e Istituto Comprensivo- spiega il Presidente dell’Unione e Sindaco di Spilamberto Francesco Lamandini- vuole quindi soddisfare le richieste delle famiglie, nella convinzione che la possibilità di frequentare per un maggior numero di ore l’ambiente scolastico, dia ai bambini l’opportunità di acquisire strumenti di crescita personali importanti per il loro percorso formativo, oltre ad essere un aiuto per i genitori che lavorano. Grazie a questo progetto riusciremo a dare una risposta seppure parziale a chi per varie ragioni aveva scelto il tempo pieno e non era stato accontentato, soprattutto per una classe, la prima, molto delicata, per i bambini che si ritrovano a cominciare un nuovo ciclo formativo in un contesto completamente nuovo”.

Inserita il 03/12/2010 -- Aggiornata il 09/04/2011 ore 13:52 -- N° visioni: 5.899

Footer

Link riepilogativi