Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informativacookies
Unione Terre di Castelli

Sito dell'Unione Terre di Castelli

Unione Terre di Castelli

Ente locale

Comunicato stampa- Premiazione Brand Unione Terre di Castelli

Comunicato stampa- Premiazione Brand Unione Terre di Castelli - Unione Terre di Castelli - Comunichiamo - Comunicati Stampa

Nominati i tre vincitori del Concorso internazionale di idee per la creazione del Brand dell’Unione Terre di Castelli. Il primo premio al modenese Lorenzo Bonara

Sono stati nominati i tre vincitori del Concorso internazionale di idee per la creazione del Brand dell'Unione Terre di Castelli. Il concorso era finalizzato alla realizzazione del nome e marchio/logotipo per la promozione del territorio dell’Unione.

Ricordiamo che sono arrivate 55 proposte, ammesse 52.

Il primo premio è andato a Lorenzo Bonara, modenese. Ha scoperto la passione per la grafica relativamente tardi, nel 2007 quando, dopo una formazione da pilota aeronautico, ha seguito un corso professionale di grafico multimediale e web design presso l’istituto Cappellari di Ferrara. Da allora collabora stabilmente con l’agenzia di comunicazione Intersezione, prima come graphic designer e più recentemente in qualità di art director.

Nel lavoro si occupa principalmente di progetti editoriali, advertising, branding e comunicazione integrata, ma anche di fotografia e fotoritocco.

In questi ultimi anni ha seguito vari corsi di specializzazione e conferenze dedicandosi a diversi temi inerenti aspetti della comunicazione visiva: tipografia, web design, 3d e fotoritocco.

Il secondo premio va a Renzo Capotondi e Nicole Prussiani. Capotondi è di Senigallia ed è il titolare di Capotondicomunicazione, agenzia che ha fondato nel 1994. Ha frequentato l’ISIA di Urbino diplomandosi nel 1989. Nicole Prussiani abita in provincia di Ancona, si è laureata nel 2012 in Progettazione Gerafica e Comunicazione visiva all’ISIA di Urbino.

Il terzo premio è invece andato a Elisa Vannini, Elisa ha conseguito prima il diploma in designer grafico con la conseguente specializzazione al POLIARTE Centro Sperimentale di Design di Ancona. Abita e lavora come grafica pubblicitaria a Forlì.

Ricordiamo che i premi in palio sono:

-Il premio del vincitore assoluto del concorso equivale a 3.500 euro;

-Secondo classificato 1.250 euro;

-Terzo classificato 750 euro.

Oltre ai tre primi premi sono state anche rese note tre menzioni speciali: Nicola Martignetti (Montefalcione-AV); Andrea Dusi (Castelleone- CR) e Luca Lattuga (Vignola-MO).

Fino al 28 giugno saranno esposti i 52 progetti ammessi sui 55 arrivati, nell’ambito di una mostra che resterà allestita allo Spazio Eventi L. Famigli.

Il progetto è stato realizzato con la collaborazione di Aiap, Associazione italiana design della comunicazione visiva.

“Dopo un lavoro di ricerca- spiega Lorenzo Bonara- in cui ho cercato di visualizzare graficamente tutti i ‘temi’ del territorio dell’Unione Terre di Castelli, ho iniziato un percorso di aggregazione e sintesi con l’obiettivo di ricondurre tutto all’interno del simbolo più semplice possibile. Il marchio vuole così sintetizzare quelli che ho ritenuto essere gli ambiti principali dei contenuti relativi al territorio dell’Unione. Ho sintetizzato questi contenuti in tre concetti chiave: natura, storia ed enogastronomia. Trattandosi di temi fortemente connessi ma al tempo stesso ben identificati e autonomi ho preferito strutturare un sistema di icone che potesse ‘costruire’ il logo in chiave modulare. Questo mi ha quindi portato a individuare una configurazione base che tiene insieme gli ambiti prevalenti dei valori da comunicare: la foglia di vigna racconta il territorio nella sua dimensione agricola e paesaggistica; la punta di freccia allude alla storia antica dell’area; la botte richiama l’universo dell’enogastronomia di qualità; i merli del Castello riconducono alla comunicazione corrente e alludono all’identità nominale dell’Unione. Questo sistema può essere declinato e ricomposto (o ampliato) in base alle esigenze comunicative di un territorio dinamico e in costante evoluzione, la varietà del quale non è semplicemente riducibile a un unico simbolo”.

“In questo anno- spiega l’Assessore al Turismo dell’Unione Terre di Castelli Umberto Costantini- ho iniziato un importante lavoro di riorganizzazione nel settore turismo dell’Unione, in primis affrontando il tema del rapporto con la Strada dei Vini e dei Sapori che si concluderà il 31 dicembre 2015. È partito anche il lavoro del tavolo di coordinamento con gli altri Comuni per il rilancio del nostro territorio. Il primo tassello per realizzare questo obiettivo è la definizione del brand dell’Unione, un marchio che possa farci conoscere e che diventi un importante strumento di valorizzazione. Stiamo anche lavorando per creare una rete importante di collaborazione con soggetti privati. Il prossimo step sarà un portale turistico attraverso il quale effettuare prenotazioni e presentare il nostro territorio al meglio. Il nostro è un territorio non solo da vedere, ma soprattutto da vivere, nel quale fare esperienze a stretto contatto con la terra dalla quale nascono le nostre eccellenze agroalimentari; prodotti famosi in Italia e nel mondo ma che ancora non portano con loro il territorio da cui nascono”.

Inserita il 23/06/2015 -- Aggiornata il 23/06/2015 ore 12:25 -- N° visioni: 7.555

Footer

Link riepilogativi