Unione Terre di Castelli

Sito dell'Unione Terre di Castelli

Unione Terre di Castelli

Ente locale

Videosorveglianza contro l'abbandono di rifiuti

L'Unione

Videosorveglianza contro l'abbandono di rifiuti - Unione Terre di Castelli - L'Unione - Unione

Da alcuni giorni sono entrate in funzione, a pieno regime, 19 telecamere destinate a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti sul territorio dell’Unione Terre di Castelli suddivise nei vari Comuni.  Il nuovo servizio di videosorveglianza è inserito nei servizi integrativi del nuovo contratto di gestione del servizio rifiuti tra Hera ed i Comuni. Le suddette strumentazioni verranno posizionate a rotazione nei punti in cui si registreranno più frequentemente gli abbandoni.

Le apparecchiature sono in grado di leggere le targhe dei veicoli fermi e di rilevare in tempo reale la presenza di un abbandono. Ogni telecamera, inoltre, è dotata di trasmettitori che segnalano eventuali tentativi di furti o manomissioni. Hera trasmetterà periodicamente alla polizia locale le immagini, per riuscire ad identificare i responsabili degli abbandoni.

“Con l’installazione delle videocamere aggiungiamo uno strumento per contrastare il fenomeno degli abbandoni – dichiara la Presidente dell’Unione Terre di Castelli e Sindaco di Vignola Emilia Muratori  - l’obiettivo finale non è di fare cassa, ma riuscire a condurre a comportamenti corretti che permettano di avere, si spera, aree più pulite e ridurre i costi extra di raccolta e pulizia che la collettività sostiene quando si registrano gli abbandoni”.

“Gli impatti negativi dell’azione dell’uomo sull'ambiente sono sotto gli occhi di tutti. L'Unione Terre di Castelli da anni si è posta l'obiettivo di riuscire a ridurre velocemente la propria impronta ecologica, in provincia è stata una delle prime Unioni con gestore Hera ad aver avviato la trasformazione del sistema di raccolta dei rifiuti ed entro un anno tutti i comuni andranno a regime coi nuovi sistemi di raccolta. I risultati positivi già si vedono: nei comuni che sono partiti prima sono aumentate le percentuali di raccolta differenziata  oggi  tra l'80% e il 90% e soprattutto sono più che dimezzate le quantità di rifiuto indifferenziato prodotto. Questi ottimi risultati sono il frutto dell'impegno di tanti cittadini che operano in maniera responsabile e proprio a loro dobbiamo fermezza nel contrastare l'azione di quanti invece abbandonano i propri rifiuti non pensando all'ambiente in cui tutti noi viviamo”- dichiara l’Assessore dell’Unione Terre di Castelli con delega all’Ambiente e Sindaco di Spilamberto Umberto Costantini.

Inserita il 18/08/2023 -- Aggiornata il 18/08/2023 ore 13:12 -- N° visioni: 425

Footer

Link riepilogativi